Archivi tag: data journalism

Applicare il FOIA #digit16

legge-foiaPrima ancora che un problema giuridico, l’applicazione del Foia in Italia costituisce una sfida culturale, per tutti gli attori coinvolti. Certamente si tratta di una sfida importante per le amministrazioni, culturalmente abituate a trincerarsi dietro il limite “soggettivo” all’accesso, ciò che rende spesso impossibile l’accertamento delle responsabilità, anche nel caso dei più noti #epicfail. Ma è una sfida anche per i giornalisti, poco abituati ad utilizzare lo strumento del diritto di accesso, anche perché culturalmente formati a praticare (e prediligere?) un sistema di reperimento delle notizie che viaggia su binari diversi. Ma è una sfida culturale anche per l’opinione pubblica, più spesso abituata ad esercitarsi nello sguardo dal buco della serratura: qui è concreto il rischio che il voyerismo per le retribuzioni e le proprietà immobiliari (del politico, del dirigente pubblico, del consulente, etc.) faccia scadere la trasparenza da strumento di accountability in prodotto scandalistico, con fenomeni di rigetto che possono diventare perniciosi. Continua a leggere

I numeri della sanità #digit16

healthI dati che riguardano la salute (e l’ambiente) molto spesso non sono facilmente accessibili e se lo sono spesso risultano incompleti. Solo attraverso il lavoro di un giornalista e le competenze tecniche, matematiche, statistiche e di programmazione, di un collettivo di esperti, i dati diventano storie raccontate e visualizzate in modo chiaro.

Il data journalism è un lavoro di squadra, raramente tutte le competenze che servono si riescono a trovare in un’unica persona. Cercheremo di capire cosa significa questo, e attraverso lo studio di alcuni progetti realizzati, come si racconta “la salute dei cittadini di un Paese” attraverso l’uso del “giornalismo dei dati”. Continua a leggere

Nuove fonti di informazione e data mining a #digit14

datifattiScovare, scavare, interpretare, raccontare i dati può essere difficile, e a volte rischioso. Allo stesso tempo, miriadi di fonti di informazione sono sempre più alla portata di tutti e nuovi strumenti facilitano il compito di chi deve provare “a farli parlare”.

La complessità dei Big Data, la rivoluzione degli Open Data, la possibilità di prevedere le cose, oltre che raccontarle, gli strumenti del Data Journalism, i metodi di Open Source Intelligence hanno aperto una frontiera nuova per il giornalista digitale che, grazie a strumenti sempre più accessibili e sempre più semplici da usare, può misurarsi alla pari con queste grandi fonti di informazione.

Giovanni Rizzo e Gianmarco Guazzo (datifatti.it) fanno il punto e mettono alla prova alcuni di questi strumenti nell’incontro “Nuove fonti di informazione e data mining. Nel mondo iper-connesso i dati sono molto più disponibili di un tempo… Basta sapere dove cercarli”.

Il workshop, organizzato in collaborazione con Forum PA, si terrà sabato 20 settembre, ore 09:00 – 10:00.